Movimento creativo

ANNO ACCADEMICO 2022/23
Docente: Sara Di Michele

Durante l’anno si svolgeranno 3 laboratori intensivi, propedeutici da ottobre a giugno.
I nuovi allievi al termine del laboratorio, potranno accedere, se avranno raggiunto i requisiti, al Gruppo stabile, la Compagnia “Anima Nuda”
Nel mese d Giugno ci sarà la possibilità di partecipare alla performance finale della Kairos Teatro, alla performance presso Sala14 di Monterotondo e a una performance presso il festival di “teatro di paglia” che si tiene nella provincia di Teramo.

Chiama il Tel. 339 3765671
e prenota la tua partecipazione all’incontro Gratuito
di Sabato 15 Ottobre

PRESENTAZIONE

“L’uomo ha danzato prima di aver parlato” , nessuna persona è incapace di danzare. Il muoversi è qualcosa di innato. Il laboratorio di Movimento Creativo mira a ritrovare quella spontaneità e naturalità del gesto. Non si insegna un “saper fare”ma un “saper essere”.

E’ uno spazio per prendere consapevolezza del proprio corpo, delle proprie potenzialità e dei propri limiti, per entrare in contatto con le proprie emozioni e tirarle fuori in maniera fluida.

E’ un movimento spontaneo creato dal gesto e dalle proprie emozioni. Non è richiesta nessuna esperienza pregressa in danza e ognuno può seguire il proprio ritmo. Ogni movimento spontaneo si adatta al corpo, non ci sono codici prestabiliti o coreografie imposte.

Tutto mira alla spontaneità del gesto, all’armonia del corpo, rispettando la propria fisicità, il proprio potenziale e utilizzando i limiti come altre risorse.

Il movimento permette di entrare in armonia con se stessi e con gli altri per acquisire maggiore sicurezza in se stessi e avere il coraggio di esprimersi. Il movimento parte da dentro, stimolato dalla musica per andare verso il fuori e per assumere forme nuove e diverse.

Un percorso adatto anche a chi non ha mai praticato la danza e adatto a chi possiede molta tecnica, ma cerca uno strumento per esprimere se stesso al di là della sola tecnica.

E’ un percorso che amplia le capacità sensoriali e amplifica le capacità creative, alleate per reinventarsi di fronte alle difficoltà della vita.

 I principi fondamentali del movimento creativo sono:

Il respiro
La respirazione è uno dei movimenti primari del corpo: non puó esistere armonia negli altri movimenti se esiste una costrizione o un errata esecuzione del respiro. Assumere consapevolezza dei movimenti che accompagnano la respirazione, non puó che riflettersi in una maggiore consapevolezza dell’insieme dei movimenti del corpo e, quindi, in un controllo migliore ed elegante dei propri gesti.

Il gesto
Il gesto nel Movimento Creativo è un veicolo che narra qualcosa. Si ha la preziosa possibilità di usare il corpo per raccontare un’idea, un pensiero, una forma. I gesti sono parole e in questo caso le parole non sono discorsi, ma fatti, perché più che raccontare, è come se la successione di gesti spontanea fosse un libero fluire di pensieri interni.

Il gruppo
Ha un ruolo fondamentale, ha una funzione contenitiva e di accoglienza. All’interno del laboratorio non esiste giudizio, ognuno mette in gioco se stesso.

Il ritmo
Nel ritmo si trova lo scorrere del tempo. Si acquisisce la giusta consapevolezza per poter essere nel ritmo, per poter essere coerenti tra corpo e mente. Il ritmo è qualcosa che possiamo ritrovare all’interno di noi stessi.

 Durante l’anno si svolgeranno tre laboratori di sei incontri ciascuno.
I temi dei tre cicli di laboratori saranno i seguenti:

LA DANZA DELL’EQUILIBRIO
È un percorso attraverso la musica e il movimento.
Prima di considerare il proprio corpo come strumento di comunicazione, si lavorerà considerandolo come una struttura in equilibrio, sperimentando i vari appoggi, le varie stabilità e instabilità.

Si esplorerà un contatto diretto con la propria fisicità e gravità legata allo spazio che ci ospita, al gruppo di lavoro, utilizzando il contatto, l’azione fisica. Ci si concentrerà sul respiro che permette di facilitare l’ingresso in nuovi angoli del proprio corpo, per sperimentare nuovi equilibri, senza paura di perderlo e ritrovare un nuovo assetto. Ognuno partirà dalla propria fisicità, da quello che il proprio corpo sente di poter e voler esprimere senza costrizioni.

Sperimentazioni che permettono di cambiare il proprio punto di vista e di poter applicare alcune tecniche alla vita pratica.

LA DANZA DELL’IMPREVISTO
Il tema centrale sarà l’imprevisto. Quando un avvenimento improvviso rompe il nostro equilibrio e il nostro assetto e ci costringe a reinventarci attraverso una grande prova di resilienza.

Sarà un percorso incentrato sulla musica, il movimento e la scrittura creativa. Si sperimenteranno nuovi schemi corporei, aperti e flessibili a cambi improvvisi, a cambi di direzioni, di angolazioni, di diagonale.

A volte l’imprevisto ci aiuta a cambiare il nostro punto di vista e a considerarne uno nuovo, diverso, a volte offre spazio a nuove opportunità.

Il laboratorio porterà a una riflessione interiore che permetterà di modificare la rigidità di alcuni schemi e permetterà di assumere una maggiore flessibilità anche nella quotidianità per vivere in maggiore armonia con se stessi e con gli altri.

LA DANZA DELLA REALTA’
Dopo l’equilibrio e il possibile imprevisto si giungerà a un percorso che riguarda la realtà. Prendere piena consapevolezza delle proprie risorse e vedere i propri limiti come nuove e altre possibilità, non solo come limiti.
Il laboratorio sarà incentrato sulla musica, il movimento, la scrittura creativa e la narrazione.
Il laboratorio avrà come risultato finale quello di una performance teatrale in grado di adattarsi a diversi spazi e diversi scenari.

DOVE si svolge il Laboratorio
Kairos Teatro – Viale Gottardo, 73

Docente: Sara Di Michele

DATE di frequenza del primo step
15/16 Ottobre
Sabato 15 Ottobre lezione di prova gratuita ore 10.00
Domenica 16 Ottobre ore 10.00/13.00
19/20 Novembre ore 10.00/13.00
10/11 Dicembre ore 10.00/13.00

Quota di partecipazione totale per i weekend di
Ottobre – Novembre – Dicembre:
euro 150,00 più iva
Quota di iscrizione annuale euro 30,00